Aumenta il traffico al tuo sito con Pinterest | Cinzia Di Martino

Aumenta il traffico al tuo sito con Pinterest

Come creare 10 pin da un articolo in 10 minuti | Cinzia Di Martino
36 Condivisioni

Vuoi veder aumentare il traffico al tuo sito web con Pinterest? Vediamo come ottimizzare i tempi e massimizzare i risultati!


Un’immagine che uso spesso per spiegare la relazione tra Pinterest e un sito è questa: immagina che ogni articolo sul tuo blog sia una stanza e che ogni pin sia una porta d’ingresso. Come nella migliore esperienza casalinga quotidiana, tendiamo a gestire il rapporto articolo-pin in stretta relazione uno a uno.

Quando creiamo un nuovo articolo per il blog, creiamo quindi un pin e lo pubblichiamo. E poi aspettiamo di vedere quanti lettori entreranno da quella porta.

Ma… se ci fossero tante porta d’accesso a quella stanza, cosa cambierebbe? Quante persone in più potrebbero ammirarla? E questo si traduce in un aumento del traffico al tuo sito web.

Quanti pin creare per ogni articolo?

Nel 90% dei casi questa è la prima domanda che ricevo da chi ha subito immaginato di trasformare le pareti della stanza in una fetta di gruviera!

In realtà il numero dei pin di accesso al singolo articolo non ha limiti, ma deve avere senso!

Mi spiego: se dopo aver creato 5 diverse porte d’accesso vedi che il traffico al sito aumenta e che il tuo contenuto desta interesse, ha senso esplorare nuove prospettive e realizzare nuovi pin; se l’articolo in questione è un evergreen o ha subìto modifiche e aggiornamenti, ha senso stuzzicare l’attenzione del pubblico con nuove grafiche; se invece si parla di un articolo specifico ma passato di moda o non più valido per qualsiasi motivo, ha più senso ignorarlo o modificarlo e renderlo più appetibile prima di spendere energie sulla realizzazione di nuovi pin.

Come creare nuovi pin senza scrivere nuovi articoli

Ok, fin qui tutto meraviglioso ma come si traduce in pratica? Andiamo con ordine.

Non importa se nel tuo blog hai 10, 100 o 1000 articoli: con il metodo che sto per condividere con te puoi anche non scriverne di nuovi ma vivere di rendita in termini di traffico (frase da contestualizzare e prendere con le pinze, eh!).

Seguimi nel discorso: cosa succede se per un singolo articolo crei 5 titoli e descrizioni simili e 2 template grafici da sfruttare? O se crei 2 titoli e descrizioni e 5 template grafici?

1 articolo x 5 (titoli e descrizioni) x 2 template = 10 pin
oppure
1 articolo x 2 (titoli e descrizioni) x 5 template = 10 pin

Te lo dico io: hai praticamente creato 10 nuovi punti di accesso al tuo articolo che – pubblicati nel tempo – possono continuare ad attirare nuovi lettori e portare nuovo traffico al tuo sito!

E puoi ripetere la magia delle moltiplicazioni per tutti gli articoli che vuoi, per il numero di titoli e descrizioni che sai tirar fuori e per il numero di template grafici che decidi di personalizzare e utilizzare per il tuo brand!

E adesso: pratica! Segui i passaggi 😉

#1. Seleziona il tuo articolo migliore ( o più di uno!)

Il criterio di scelta lo lascio a te. Può essere un articolo che hai modificato o un evergreen che vuoi rilanciare o il più cercato su Google o il più commentato sui social o quello che ha riscosso maggior successo nella tua newsletter o il più cliccato su Pinterest, l’importante è che tu abbia ben chiaro con quale articolo lavorare.

#2. Cerca le keyword che lo valorizzano

Sfrutta gli strumenti di ricerca per identificare le parole chiave usate su Pinterest per cercare contenuti simili al tuo e sfrutta anche la ricerca di Google per studiare le frasi chiave che attirano l’attenzione dei lettori.

Se ad esempio l’articolo che hai scelto parla di “Outfit primavera 2020”, sarà stato cliccato da chi è interessato a cosa va di moda questa primavera, a come abbinare indumenti che ha già, alla ricerca di nuove idee di outfit o a come abbinare i colori moda. Puoi anche lasciarti ispirare dai paragrafi che hai incluso nel tuo articolo ^_^

In base a queste prospettive, ecco che tre possibili titoli da mostrare sui tuoi pin possono essere:
1) 10 idee di outfit alla moda riutilizzando i tuoi vestiti
2) Come abbinare i colori negli outfit di primavera
3) Moda: i must della Primavera 2020

Crea almeno due titoli (e relative descrizioni) diversi per attirare nuovi lettori al tuo blog. È fondamentale, in questa fase, metterti nei panni del pubblico per cui hai creato il tuo contenuto: quale problema risolve leggendo il tuo contenuto?! E in base al problema che ha, come può cercare la soluzione?!

Ecco ad esempio due versioni di pin elaborate per il mio articolo su come creare un puzzle feed per Instagram con Canva: stesso template, cambia il titolo!

#3. Definisci un template

Lavorare coi template è una garanzia sia in termini di ottimizzazione dei tempi di realizzazione dei materiali grafici, sia di riconoscibilità del Brand. Questo è il valore aggiunto del mio metodo di lavoro! E può diventare anche il tuo ^_^

Quindi, se non l’hai ancora fatto, è giunto il momento di definire i tuoi template da usare per pubblicare i tuoi contenuti su Pinterest.

Se poi non hai il tempo di creare i tuoi pin, perché non provi a dare un’occhiata ai miei modelli per creare grafiche professionali e personalizzate per soddisfare le tue esigenze in pochi minuti?! ^_^

Per le creazioni grafiche, manco a dirlo, io ti consiglio Canva, ma puoi utilizzare qualsiasi programma di grafica per dare sfogo alla tua creatività. Qualunque sia lo strumento scelto, ricordati di seguire le regole del pin perfetto per rendere appetibile e riconoscibile il tuo stile su Pinterest.

#4. Programma i tuoi pin

Dulcis in fundo, non ti rimane che accedere al tuo Business Account di Pinterest e creare i tuoi pin alternando e incrociando i titoli e le descrizioni che hai creato, inserendo il link al tuo articolo e scegliendo il pulsante di pubblicazione differita per non pensarci più.

Se non l’hai mai fatto, ti mostro come in soli 50 secondi 😉

Conclusioni

Usando un po’ di matematica e un pizzico di creatività, abbiamo visto quanto è facile creare nuove porte di ingresso al tuo sito da Pinterest 🙂 Adesso non ti rimane che provare il metodo che ti ho illustrato passo-passo. Se ho dimenticato qualcosa o se non ti raccapezzi in qualche passaggio, scrivimi nei commenti: sarò ben lieta di trovare una soluzione alla situazione 😉

Se poi l’articolo ti è piaciuto o pensi possa essere utile a qualcuno, Have Fun & Share It 😉

36 Condivisioni
Cinzia Di Martino
Cinzia Di Martino
Mi definiscono (e mi definisco) una persona positiva, propositiva, decisa e ottimista (e anche chiacchierona). Sono laureata in informatica, ma ho una passione spropositata per blog, social media, marketing e web design.

4 Comments

  1. Katja ha detto:

    Ciao Cinzia!

    Ti seguo sempre volentieri perché dai sempre ultimi spunti interessanti da provare! Ora però ti vorrei chiedere una delucidazione: durante la quarantena, grazie al tanto tempo a mia disposione, ho deciso di resuscitare il mio profilo pinterest oramai morto e sepolto. A distanza di qualche mese mi sta dando delle grandi soddisfazioni e ogni volta imparo sempre qualcosa di nuovo.

    Nei giorni scorsi ho scoperto una “chicca” che mi ha mandato letteralmente in crisi. Ho letto che lo stesso pin può essere proposto solo 10 volte nel corso del tempo e i miei dubbi sono:

    1. Per stesso pin, s’intende un pin, anche con grafiche diverse, che porta allo stesso link? Ad esempio, io ho travelblog e spesso creo diverse grafiche per lo stesso link. Nel corso del tempo (e diversi altri pin nel mezzo), ripropongo il pin nelle stesse bacheche inerenti a quell’argomento ma con differenti grafiche … quindi, vuol dire che talvolta ho già raggiunto i 10 pin e non posso mai più riproporre il link a quell’argomento fino a quando pinterest non cambia le regole?

    2. Che senso ha dare un limite di 10 pin e nello stesso tempo consigliare di pinnare lo stesso link in diverse bacheche e pubblicare svariati pin ogni giorno per aver un maggiore visibilità? Per quanto mi riguarda, in questi 5 mesi mi sono bruciata una buona parte dei miei postblog e calcolando che riesco a scrivere un solo post a settimana … non mi rimane che condividere solo i pin altrui.

    Spero di essere stata chiara!

    • Cinzia Di Martino ha detto:

      Ciao Katja ^_^
      Grazie per il tuo entusiasmo e per la tua partecipazione!

      Allora, per quanto riguarda la tua domanda, ti rassicuro subito: le regole prevedono che non sia raccomandabile pubblicare LO STESSO PIN più di 10 volte (anche se in bacheche diverse).
      Se per ogni tuo contenuto, crei una grafica (anche leggeremente) diversa: nessun limitazione alle pubblicazioni!

      Quindi, continua pure a fare esattamente come stai facendo!
      Più finestre (pin) aggiungi alla tua stanza (contenuto sul tuo sito), più luce entrerà ^_^

      E in bocca al lupo 😉

  2. Chiara ha detto:

    Ciao Cinzia,
    Essendo una persona che non ha troppa familiarità con Pinterest, questo è stato un articolo molto prezioso!
    In effetti da come lo hai descritto sembra un processo, nemmeno troppo complesso, per poter aumentare un po’ la visibilità del proprio blog, che credo non faccia mai male.
    Grazie mille per questo articolo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *