3 modelli di visual da usare su Pinterest | Cinzia Di Martino

3 modelli di visual da usare su Pinterest

3 modelli di visual da usare su Pinterest Cinzia Di Martino

Hai deciso di migliorare la tua presenza su Pinterest ma sei a corto di idee? In questo articolo vediamo quali e quanti tipi di pin puoi prevedere e sfruttare nel tuo piano editoriale.


Non lo ripeterò mai abbastanza: Pinterest non è come gli altri social. Le foto dei piatti gourmet, gli outfit da urlo e gli scorci meravigliosi delle italiche bellezze, usali su instagram. Per creare i tuoi pin di successo hai bisogno di trasformare le foto in immagini che attirino l’attenzione e che veicolino il tuo Brand.

Devi trovare il tuo stile, definirlo, renderlo unico e riconoscibile e poi creare quintali di visual, meglio se in un’unica sessione di ispirazione creativa in modo da ottimizzare tempo ed energia. Per ogni contenuto, articolo, pagina o prodotto presente sul tuo sito web/blog, puoi tranquillamente creare almeno 3 tipologie di pin diverse e tutte utili alle persone.

Il perché è presto detto.

Perché è importante il visual content

Secondo una recente ricerca di Adobe, se vuoi attirare l’attenzione del tuo pubblico, devi concentrarti su 5 elementi fondamentali, sintetizzati egregiamente da Valentina Tanzillo (di Studio Samo) amministratore di Visual Storytelling Italia:

Differenziazione

I contenuti devono attirare l’attenzione online, emergendo dalla massa indistinta di post pubblicati dai competitor.

Riconoscibilità

I tuoi visual content essere visivamente accattivanti (layout e fotografia) e coerenti con la tua visual identity.

Personalizzazione

È fondamentale creare dei contenuti basati sugli interessi degli utenti, non sull’autoreferenzialità.

Ottimizzazione

I visual content devono essere ottimizzati per le diverse piattaforme in cui saranno pubblicati (il copia-e-incolla sui vari canali social è una pratica da evitare come la peste!)

Cross-medialità

I visual content efficaci funzionano bene sui diversi dispositivi (mobile/desktop), offrendo un’esperienza unica agli utenti.

Leggi quali sono gli errori da evitare per
creare un visual content da urlo per Pinterest

Il Visual Content su Pinterest

Secondo le direttive del social, la misura ideale dei pin è di 736×1104 px. Tu, ovviamente, sei libero di ignorare i suggerimenti, ma per correttezza devo dirti che se vengono indicate determinate misure o proporzioni, c’è un motivo.

Diciamo che la misura minima per garantirti un risultato è di 600×900 px. Altre dimensioni e proporzioni da tenere a mente sono:

  • 800×1200 px (proporzione 2:3) è considerato LO standard ed è anche comodo da convertire in 1200×1200 px da sfruttare sui social che prediligono il formato quadrato
  • 800×1600 px (proporzione 1:2) è più lungo dello standard e può essere ben sfruttato per la presentazione di corsi ed ebook o per le offerte da proporre al pubblico, con tanto di mockup che attira l’attenzione
  • 800×2800 px (proporzione 1:3.5) utile per tutorial o infografiche o tour e phototour: occupano più spazio nel feed e – da mobile – garantiscono un maggior numero di visualizzazioni (e possibili interazioni).

Quali pin creare per avere successo su Pinterest

Fatta chiarezza sulle misure, vediamo quali sono i diversi tipi di pin che puoi scegliere di creare per animare le tue bacheche e cercare di portare traffico al tuo sito web/blog/ecommerce.

Solo Testo

Sono molto utili quando vuoi veicolare il tuo brand tramite citazioni o frasi estrapolate dai testi presenti sul tuo sito o per fare una domanda al pubblico (invitandolo a cliccare per leggere la tua risposta che risolve il loro dubbio).

La chiave del successo in questi casi è – oltre l’utilità e la chiarezza della della frase – l’uso dei colori e dei font del tuo brand.

Se hai un’ecommerce: puoi anche usare un pezzo utile della descrizione del tuo prodotto, una recensione di un cliente o una domanda per attirare l’attenzione.

Foto e Testo

Se hai la fortuna di poter reperire un buon materiale fotografico per attirare l’attenzione, ti basterà aggiungere un testo che non lasci spazio all’interpretazione, che aiuti l’utente a provare una piacevole sensazione e a farlo con cognizione di causa, in linea con il testo.

Sarò sincera: questo tipo di pin è realizzabile in tempi brevi se hai ottime immagini a disposizione. Deve essere creato con attenzione, senza lasciare al pubblico la possibilità di interpretare l’immagine.

È più semplice se la foto utilizzata ha una buona quantità di spazio libero su cui poter inserire i testi mantenendo le emozioni. Nel caso di foto piene di oggetti o colori è probabile che per rendere leggibile un testo tu possa essere costretto a creare appositamente un’area libera da distrazioni.

Pin Lungo

Come già detto in precedenza, questo tipo di pin è ideale per realizzare tutorial o guide HowTo o infografiche (grafiche o testuali che siano).

Di solito sono i pin più guardati e repinnati, perché utili e intriganti ma anche perché – grazie alle loro dimensioni – rimangono più a lungo nel feed ed è quasi impossibile non notarli ^_^

Il suggerimento tecnico che mi sento di darti è di giocare bene con gli spazi vuoti: a prescindere dal pin che tu voglia creare, cerca di non ammassare troppe informazioni e usare troppi colori.

Meglio utilizzare questa struttura mettendo in evidenza numeri o parole e usando frasi brevi: fai che le persone siano invogliate a cliccare sul link per saperne di più!

Se poi non hai il tempo di creare i tuoi pin, perché non provi a dare un’occhiata ai miei modelli per creare grafiche professionali e personalizzate per soddisfare le tue esigenze in pochi minuti?! ^_^

  • Canva Template Pack | Ocean Breeze | Cinzia Di Martino
    Prodotto in vendita
     27,00  17,00
  • Canva Template Pack | Sizzling Yellow | Cinzia Di Martino
    Prodotto in vendita
     27,00  17,00

Conclusioni

Se vuoi rendere la tua presenza su Pinterest allettante, piacevole, intrigante e interessante per il pubblico in target con il tuo brand, prevedi le diverse tipologie di pin con frasi, immagini e informazioni diverse per attirare diversi tipi di persone. Spero che i suggerimenti di questo articolo ti siano utili per riuscire a creare contenuti sempre nuovi e interessanti.

Ricordati che Pinterest non è come gli altri social: ti basterà creare – di tanto in tanto – nuovi pin per “spingere” i contenuti del tuo sito web/blog/ecommerce senza doverne per forza creare di nuovi ^_^

Have Fun & Share It 😉

Cinzia Di Martino
Cinzia Di Martino
Mi definiscono (e mi definisco) una persona positiva, propositiva, decisa e ottimista (e anche chiacchierona). Sono laureata in informatica, ma ho una passione spropositata per blog, social media, marketing e web design.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *