Usi e abusi delle nuove cover di Facebook

Usi e abusi delle nuove cover di Facebook

immagine: business2community.com

Pochi giorni fa concludevo l’articolo Facebook detta le nuove regole nel gioco d’affari con una domanda: in che misura la cancellazione delle restrizioni sulle cover potrà influire sugli affari?

All’annuncio delle nuove regole, molti addetti al marketing hanno fatto salti di gioia, immaginando un picco repentino di vendite, grazie a promozioni e sconti direttamente visibili nella cover della pagina aziendale. Io mi auguro che ciò non succeda: mi auguro invece che si possano reinventare le cover in modo interessante.

Poter fare qualcosa non si traduce in doverlo fare: si parla sempre del tuo biglietto da visita sul primo social media mondiale; davvero vuoi fare la figura di un venditore di auto usate?

Vero è che la tendenza in tutti i social (e non solo) è far parlare le immagini più che le parole, ma ciò non si riferisce a frecce, percentuali e richieste visuali di like. E allora utilizza le immagini per attirare l’attenzione e interagire con i clienti: non tempestarli di messaggi di vendita.

Un’ultima considerazione: se un utente diventa fan della tua pagina, nei suoi feed comparirà la tua cover con il pulsante “Like”. Ciò significa che la cover è a portata di click.. Sfruttala per veicolare un messaggio (meglio se virale): la cover è il packaging sociale della tua azienda.

Sfrutta questa occasione: differenziati dagli altri! Crea pure le Call-To-Action e le promozioni che vuoi, ma fallo con stile!

Quanto ti è piaciuto questo articolo?


Iscriviti alla Newsletter

* indicates required

Cinzia Di Martino
Cinzia Di Martino
Mi definiscono (e mi definisco) una persona positiva, propositiva, decisa e ottimista (e anche chiacchierona). Sono laureata in informatica, ma ho una passione spropositata per blog, social media, marketing e web design.
Shares

Powered by themekiller.com watchanimeonline.co