Dai un tocco di personalità al tuo brand e rendilo spettacolare

Proprio come succede in cucina, negli affari un brand può eccellere aggiungendo quel tocco di personalità che lo rende identificabile dall’opinione pubblica. Ma come?

Dai un tocco di personalità al tuo brand e rendilo spettacolare

Photocredit: justcreative.com

Una famiglia di origini italiane apre una pasticceria in America. La prima generazione di nativi americani abbraccia la tradizione di famiglia e la fa arte.

La realistica trasposizione degli scenari sognati dai clienti, la realizzazione dettagliata di un’opera emozionale, la produzione propria degli elementi e l’esperienza sul campo rende Buddy il boss delle torte – e non per caso, ma per merito.

Un cuoco, bravo, bello e carismatico, si fa strada nel mondo non solo per la bontà dei suoi piatti, ma per il concetto di sacralità del cliente che porta avanti nella sua professione.

La pulizia in cucina, la qualità e la freschezza degli alimenti, la presentazione al tavolo, l’ambiente piacevole e accogliente, un servizio professionale e intimamente connesso ai clienti sono i fattori determinanti per il successo di un ristoratore.

E così lo Chef Gordon si camaleontizza e da capochef in una cucina infernale, si trasforma in una tata per i piccoli e medi ristoratori in difficoltà, aiutandoli a risolvere i problemi e riportare in auge l’attività.

Adoro questo tipo di spettacolarizzazione del personal branding.

Ti permette di comprendere che per quanto si possa nascere vincenti, la strada del successo non è un rettilineo: per nessuno.

Bisogna seguire ed alimentare ogni giorno la propria passione, studiare e sudare, riflettere (tanto) e mantenere la calma prima di rispondere, imparare la professionalità e metterla al servizio degli altri, seguire le regole imprescindibili del sistema (rompendo gli schemi di tanto in tanto).

[Tweet “The best way to get people excited about what you’re doing is to let your passion show.”]

Ora, secondo voi Buddy e Gordon sono davvero i migliori nel loro campo?

Di certo sono molto bravi e professionali, ma ciò che li ha resi il top del top è il loro tocco di personalità che hanno saputo aggiungere al loro personal brand: quel quid capace di contraddistinguerli dalla massa e identificarli come esperti agli occhi dell’opinione pubblica.

Potrai scrivere migliaia di ricette, nuove o rivisitate, tradizionali o innovative, ma il tuo nome rimarrà sulla bocca dei tuoi fedeli.

Se però oltre alla tue capacità curi anche il tuo approccio con i clienti, la professionalità nella pianificazione, gestione del tempo, raggiungimento degli obiettivi e soddisfazione del cliente, avrai dato al tuo brand una spinta non indifferente verso il riconoscimento pubblico.

Perché in fondo i (personal) brand sono dei formatori a tutti gli effetti!

E come dice il bravo Claudio Gagliardini:

La bravura di un formatore non sta (sol)tanto nell’insegnare qualcosa, ma piuttosto nel mostrare opportunità e prospettive di quello che insegna, appassionando i propri allievi e rendendoli partecipi e protagonisti di un processo dinamico e creativo. Oggi le nozioni non bastano più, per quelle c’è Google.

 

E tu hai già dato un tocco di personalità al tuo Brand? Ti va di dirmi come? ^_^

 

Quanto ti è piaciuto questo articolo?


Iscriviti alla Newsletter

* indicates required

Cinzia Di Martino
Cinzia Di Martino
Mi definiscono (e mi definisco) una persona positiva, propositiva, decisa e ottimista (e anche chiacchierona). Sono laureata in informatica, ma ho una passione spropositata per blog, social media, marketing e web design.
Shares

Powered by themekiller.com watchanimeonline.co