Le buone abitudini da Social Media Specialist

Le buone abitudini da Social Media Specialist

Per “avere successo” sui social media non ci sono ricette speciali, né leggi assolute da seguire. Basta seguire il buon senso.

Vedere Fan Page che creano eventi e invitano amici, parenti e conoscenti senza criterio. Assistere alla scomparsa nel nulla di post, cancellati da improvvisati gestori di social network. Ritrovarsi taggati in promozioni e sconti dell’ultimo momento.

Sono solo alcuni esempi di pessima gestione dei canali social, da parte di Brand e piccole e medie imprese che amano il rischio. Una bambolina che fa no no no è l’effetto Parkinson applicato ai Social Media Specialist di fronte a queste situazioni.

E sai perché? Perché in realtà quello che manca di fondo non è tanto la conoscenza delle regole della comunicazione e dell’utilizzo delle tecnologie, quanto la non conoscenza del genere umano.

Io mi chiedo spesso il perché della differenza abissale di gestione dei rapporti umani da parte degli imprenditori di una volta (gente che ignorava la psicologia dietro gli acquisti, l’interpretazione dei segnali del corpo durante una compravendita e i dati statistici dei clienti) e di quelli odierni (che hanno a disposizione una quantità di informazioni e studi e calcoli di chi preferisce comprare cosa e quando e di che colore, organizzati per intervallo di età, luogo di residenza e fasce d’orario).

Le uniche risposte che riesco a darmi (che prescindono dal tipo di bene prodotto/venduto e dalla presenza di un’eventuale concorrenza) sono relative alla creazione di un rapporto umano e al buon senso. Oggi si è tutti più interessati al guadagno, senza riuscire a comprendere che la vera ricchezza di un imprenditore sono i rapporti umani con le risorse umane e i clienti.

I clienti non sono salviettine usa e getta: se gestisci la clientela con questa visione delle cose, sei destinato al fallimento (ed è bene che tu lo sappia). E la stessa regola vale sui social.

Ti ricordi che sui social non si vende ma si creano relazioni e rapporti con clienti (vecchi, nuovi e potenziali)? Ecco, allora vedi di seguire il tuo cuore e impara a gestire al meglio i tuoi canali di comunicazione online.

Mostra la tua personalità

Prima di essere un venditore, tu sei una persona: simpatica, empatica, sorridente, spiritosa, osservatrice, riflessiva, risolutiva, ammaliante… altrimenti non avresti scelto il mestiere che fai.

Non preoccuparti di quanti altri negozi di abbigliamento ci siano in giro per la città: la tua forza non sono solo i tuoi prodotti, ma soprattutto la tua personalità. La tua capacità di metterti in relazione con gli altri, di ascoltare, di (voler) risolvere i problemi dei clienti sono tutte caratteristiche che altri non hanno o che portano avanti in modo diverso (e non è detto che sia quello giusto).

Ecco la tua personalità deve venir fuori anche sui social: ogni immagine condivisa, ogni messaggio pubblicato devono rispecchiare in pieno il tuo Brand e la tua personalità. L’H2H non è l’evoluzione della specie, ma un ritorno alle origini che torna in primo piano con prepotenza  (nda. H2H >> Human To Human, rapporti reali tra persone senza sovrastrutture).

Presentarsi e salutare è “salutare”

La buona educazione alla base di tutto: nei rapporti online non importa chi fa il primo passo, l’importante è che sia fatto seguendo le regole del buon senso comune. Non puoi certo entrare in una stanza piena di sconosciuti, salire su una sedia, salutare e urlare il tuo nome.

I rapporti prevedono una fase di studio (più o meno veloce) prima dell’approccio. E se offline ti bastano due occhiate per avere le idee chiare sulla persona che hai di fronte, online ci vorrà qualche clic in più ma potrai riuscire nell’intento con la stessa facilità.

E ricordati: la privacy è un argomento molto delicato. Più che scrivere sulle bacheche degli sconosciuti, preferisci presentarti via messaggio privato, scritto con sincerità e con il cuore: quale modo migliore per cercare di iniziare un rapporto e predisporre al meglio il tuo interlocutore?

Sii carino e coccoloso

Prendersi cura dei clienti è il primo passo verso il successo. Mostrare attenzione, interesse e sensibilità verso i loro problemi da risolvere può solo giocare a favore della tua credibilità.

Rispondi ai commenti, richiedi le condivisioni ma interagisci PRIMA di chiedere; mostra un atteggiamento risolutore e sii presente ad ogni richiesta d’aiuto. Non cercarti scuse: con uno smartphone o un tablet puoi essere sempre connesso e grazie alle notifiche puoi essere informato in tempo reale su cosa succede online intorno al tuo Brand.

Poniti in ascolto e.. agisci seguendo il buon senso: pensa da cliente! I Social Media Specialist riescono nel loro lavoro perché sono “fuori dai giochi” (non hanno mai venduto abbigliamento, né sono dei mostri di NailArt) eppure… ottengono ottimi risultati in termini di engagement del pubblico, anche grazie alla loro capacità di vestire i panni del cliente.

E con questo non voglio dire che il lavoro di Social Media Specialist non sia necessario (sarei una pazza se solo lo pensassi: a ciascuno il proprio lavoro!): è ovvio che non potrai raggiungere sui social lo stesso risultato che avresti potuto ottenere affidandoti ad un esperto del mestiere, ma la sensibilizzazione nei confronti dei clienti sono certa che avrà dei riscontri reali immediati.

Ci siamo disabituati al contatto umano, perdendo di vista cosa vuol dire offrire un valore aggiunto al cliente: unico vero motivo che fidelizza sempre!

 

E tu ti sei affidato ad un esperto o gestisci i tuoi canali social tutto da solo? Sei certo di farlo con buon senso e al meglio che puoi? Sei soddisfatto dei risultati raggiunti? Se ti va di dirmelo nei commenti sono certa che la tua esperienza sarà d’aiuto a molti altri: ti aspetto!

Have Fun & Share It 😉

 



Iscriviti alla Newsletter

* indicates required

Cinzia Di Martino
Cinzia Di Martino
Mi definiscono (e mi definisco) una persona positiva, propositiva, decisa e ottimista (e anche chiacchierona). Sono laureata in informatica, ma ho una passione spropositata per blog, social media, marketing e web design.

6 Comments

  1. […] Gestire i canali social da soli? Si può fare ( e si può anche essere soddisfatti dei propri risultati) seguendo il buon senso 😉  […]

  2. Federica Gallo ha detto:

    Ciao Cinzia 🙂 bellissimo articolo! La mia esperienza? Io cerco di essere il più possibile carina e coccolosa e di rispondere a tutti i lettori sia sui social che sul blog. L’educazione è alla base di tutto sia online che offline 😉 complimenti ancora! Fede

  3. […] Gestire i Canali DA soli sociali? Si puo tariffa (e SI PUO ANCHE ESSERE Soddisfatti Dei propri Results) seguendo il buon Senso 😉  […]

  4. Liz Au ha detto:

    Bell’articolo davvero.. Curare le pagine sui sociale non é cosa facile, cercare di interagire il più possibile con chi ti segue é ciò che a me personalmente dà più soddisfazione.. Dovrei migliorare sul le condivisioni ma condiviso solo se un articolo di qualcun altro mi piace per davvero..
    Ti seguo.
    Liz

  5. […] Gestire i canali social da soli? Si può fare ( e si può anche essere soddisfatti dei propri risultati) seguendo il buon senso!  […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Powered by themekiller.com watchanimeonline.co