Per gestire i Social Media, devi saper fare la doppietta!

Per gestire i Social Media, devi sapere fare la doppietta!

Ti ricordi la doppietta? La sai fare? Te lo chiedo perché se sai fare la doppietta, sai anche gestire i Social Media! Ti spiego perché 😉

 

Quando arrivò il momento di cambiare Bianchina, non fu un periodo facile. Passavamo le giornate, io e mio padre, a ricordare ogni singola imperfezione legata immancabilmente ad un ricordo, un pezzo della nostra vita.

Ne avevamo passate davvero tante insieme.

E la sera prima del distacco, ricordo di aver visto una luce particolare negli occhi di mio padre, come poche altre volte l’ho vista nella mia vita.

“Salta su che salutiamo Bianchina in modo speciale” – mi disse. Non sapevo cosa mi aspettava, ma salii in auto in due nanosecondi e con un sorriso da orecchio a orecchio.

Superato il traffico cittadino, ci trovammo all’imbocco di una strada di campagna, in quel periodo chiusa per lavori. Non era lunga, ma era intensa e densa di curve, anche a gomito, poco più larga di un carretto e in leggera discesa.

La percorremmo tutta dolcemente, poco prima del tramonto.

Ma giunti al capolinea, capii che la risalita me la sarei ricordata per sempre. E fu come allo start di un rally: Bianchina ruggiva sotto i colpi dell’acceleratore e in 3, 2, 1.. partiti!

Frizione, cambio, acceleratore, frizione, folle, acceleratore, acceleratore, frizione, cambio.

Il gioco di pedali perfettamente sincronizzato ai movimenti del cambio, gli occhi fissi sulla strada e Bianchina che orgogliosamente rombava senza segni di stanchezza, nonostante la veneranda età.

Tutto il percorso fu fatto senza mai superare la terza di marcia: non ce n’era tempo né modo. E tra doppiette, curve in sovrasterzo, curve in sottosterzo e sbandate tagliammo il traguardo. Galvanizzati, eccitati e carichi di adrenalina.

Probabilmente non avremmo mai vinto una gara, ma avevamo corso e vinto la nostra quel giorno!

Penso sia stata proprio quella l’occasione che mi fece comprendere, almeno in teoria, la tecnica della doppietta: fenomeno affascinante, indicatore indiscusso della capacità di guida di un vero guidatore.

Ora, di albero motore, albero del cambio, sincronizzatore e numero di giri forse non ne saprò mai abbastanza per riuscire nella pratica della doppietta (soprattutto perché mi manca Bianchina!), ma penso che applicarla ai Social Media sia oggi fondamentale. E la sanno fare per bene i veri baristi del web.

I Brand (albero motore) e i clienti (albero del cambio) vivono il mercato a velocità diverse (non sono sincronizzati) per questo se si cerca di far strada insieme si può assistere al fastidioso “effetto grattugia” e si perde ogni magia nel rapporto.

A questo serve un guidatore esperto, un Social Media Manager: perché lui sa che finché i due alberi girano a velocità diverse, l’innesto della marcia sarà problematico e rumoroso; perché lui sa che per evitare l’effetto grattugia, bisogna aumentare il numero di giri del motore per permettere agli ingranaggi di collegarsi in modo pulito e soprattutto silenzioso; perché lui ha le capacità e le competenze tecniche e pratiche per riuscire ad eseguire la doppietta perfetta: da manuale!

 

ps. Si chiamava Bianchina, ma era una 500 blu! La stessa con cui i miei genitori sono andati in viaggio di nozze 😉



Iscriviti alla Newsletter

* indicates required

Cinzia Di Martino
Cinzia Di Martino
Mi definiscono (e mi definisco) una persona positiva, propositiva, decisa e ottimista (e anche chiacchierona). Sono laureata in informatica, ma ho una passione spropositata per blog, social media, marketing e web design.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Powered by themekiller.com watchanimeonline.co