I segreti dello storytelling arrivano dal passato

I negozianti storici di ogni paese conoscono molto bene i segreti dello storytelling. Vieni a scoprire quali sono.

I segreti dello storytelling arrivano dal passato

Photocredit: flickr.com/photos/wadem

Ogni paese ha il suo negozio storico (o anche più di uno) e molto spesso è legato al cibo. Un panificio, un biscottificio, una dolceria, una trattoria se ne stanno da anni nello stesso luogo, allo stesso numero civico e non conoscono la crisi. Alti e bassi si, ma non così bassi da ipotizzare la chiusura.

E di certo negli anni le persone all’interno del negozio sono cambiate, quindi anche i prodotti, vuoi nel gusto, vuoi nella varietà.

Come fanno ad andare avanti? Perché continuano a vendere? Cosa li rende diversi dagli altri? Te lo dico io: la loro storia.

Questi negozi continuano a raccontare la loro storia, puntano tutto sulla qualità e sulle materie prime locali, sono fortemente legati al loro territorio e alle sue tradizioni, lasciano sbirciare i curiosi nei loro laboratori e sono umani.

[Tweet “Storytelling reveals meaning without committing the error of defining it.”]

Da questi esempi tangibili di realtà quotidiana, ogni brand dovrebbe prendere ispirazione per diventare grande. Perché le favole servono proprio a questo: a far diventare grandi!

Ma le favole ormai passano dal web, dai blog, dai social media, dal mobile e allora è bene allinearsi alla tecnologia e cominciare a raccontare la propria storia.

Cominciare dalle origini è il miglior punto di partenza.

Racconta chi ha iniziato l’avventura e perché, mostra le immagini degli inizi dell’attività e non dimenticare gli aneddoti dei clienti più fedeli.

Racconta i colori, le emozioni e la gente del tuo territorio, mostra la qualità delle sue materie prime,  parla delle tradizioni che si tramandano.

Mostra il tuo laboratorio, la professionalità delle persone che lo vivono, la passione che guida la tua mano.

Ma soprattutto mettici la faccia: fai vedere che sei umano!

Crea la struttura smart perfetta per il sito, il blog o i social media: potrebbe essere un tweet (“Nel 1921 nonno Anselmo ha creato la prima torta con un piccolo forno artigianale“), una citazione (“Il cucchiaio era l’unità di misura preferita da mio padre. Non ha mai sbagliato una dose!“) su una bella immagine o un ricordo ben farcito di emozioni e dettagli.

Condividi la tua storia, i tuoi ricordi, le tue emozioni.. e fai che gli altri le condividano per te.

Quanto ti è piaciuto questo articolo?


Iscriviti alla Newsletter

* indicates required

Cinzia Di Martino
Cinzia Di Martino
Mi definiscono (e mi definisco) una persona positiva, propositiva, decisa e ottimista (e anche chiacchierona). Sono laureata in informatica, ma ho una passione spropositata per blog, social media, marketing e web design.
Shares

Powered by themekiller.com watchanimeonline.co