Scegli il Social giusto per il tuo Brand

Scegli il Social giusto per il tuo Brand

Social che vai, Brand che trovi: ecco come dovrebbero funzionare le cose. Scegli il Social giusto per te e migliora i tuoi affari, oggi stesso!

Siete mai stati ad una fiera del turismo, una mostra mercato dell’artigianato, un mercatino rionale dell’usato? A me piacciono parecchio perché so esattamente cosa troverò (visto che sono specificamente dedicati ad un determinato settore), so cosa NON troverò (quindi scelgo a priori se andarci o meno, in base ai miei interessi), so che non tornerò a mani vuote (perché nel 90% dei casi troverò qualcosa di nuovo – o di particolare – che devo avere!).

I Social Media funzionano esattamente allo stesso modo: sono delle fiere di settore (e non è detto che vinca chi ha la fila d’attesa più lunga davanti al proprio stand), in cui si riuniscono competitor e potenziali clienti interessati o incuriositi dai prodotti presentati.

Spesso capita che lo stesso espositore partecipi a più fiere, ma lo fa in modo diverso, valorizzando di volta in volta prodotti diversi o cambiando il packaging, per poter attirare nuovi potenziali clienti al suo stand.

E sui Social, come funziona? I Social sono tanti ma, quando si parla di Brand, nessuno ha mai detto che bisogna per forza essere presenti su tutti. E invece è proprio questa la realtà nella maggior parte dei casi (purtroppo).

Capita sempre più spesso di trovare tutta una sfilza di icone social sui menu di ristoranti, vetrine di pasticcerie, manifesti di piccole attività commerciali.

Nessuna sorpresa quando poi ti ritrovi davanti a cinque o più profili clone, gestiti con un copia-incolla di status, immagini e orari. Poi le interazioni con il pubblico sono praticamente nulle. Le conversazioni assolutamente inesistenti. Le lamentele (degli espositori) ai massimi livelli.

La prima cosa che mi viene da chiedere è: perché sei su tutti questi canali se non hai il tempo di gestirli? La risposta è quasi sempre la stessa: ci sono tutti, perché non io? Semplice: perché tu non sei gli altri! E la tua professionalità la dimostri anche in questo.

Ci sono delle regole tacite e taciute nel mondo dei social. Una di queste è relativa alla scelta dei canali su cui essere presenti e farsi trovare.. e dipende dalla tua attività, non dal tuo grado di affezione personale ad un canale social o da chi ci sta dentro.

Non puoi essere presente su tutti i Social perché non puoi sperare di essere attivo e costante su tutti, perché non puoi dedicare ore e ore a gestire profili quando invece potresti dedicarti a qualcosa di più costruttivo: i tuoi affari, ad esempio.

L’ideale sarebbe scegliere le fiere di settore più importanti (ovvero i canali di maggiore visibilità) per il tuo Brand in base al mercato, alle risorse, agli obiettivi e ai target.. e dedicarti esclusivamente a quelli.

Se ti occupi di viaggi, moda, bellezza, design e simili, Pinterest è la scelta migliore che tu possa fare.

Se sei un freelance, un writer, un blogger, un influencer, un motivatore, insomma se hai deciso di puntare tutto sul tuo Personal Brand la scelta deve ricadere su Google+ (ma occhio a mettere in pratica le regole per il post perfetto!) senza ulteriori indugi.

Se ti rivolgi ad un pubblico giovane, se ti occupi di News, di opinioni, se sai stare in 140 caratteri, se il customer care è il tuo primo obiettivo (e sai come si usano gli hashtag!) scegli Twitter e non te ne pentirai.

Se ti occupi di prodotti e/o servizi per le aziende o se sei un professionista e vuoi che le aziende ti conoscano per quello che sei e per ciò che sai fare o sei un B2B, non puoi mancare su Linkedin.

Se sei un hobbista professionista, hai la passione per la cucina, sei un mago nelle decorazioni o un creativo del riuso (e hai un minimo di dimestichezza con la webcam) il tuo social è YouTube e le tue guide “How-To” saranno il tuo cavallo di battaglia (cerca però di stare nei tempi giusti).

Se hai un’attività commerciale B2C, punta sul marketing locale con FourSquare: fatti trovare e promuoviti nel tuo territorio per migliorare i tuoi affari!

E Facebook? Il padre dei Social. Non l’ho dimenticato, ma viste le ultime novità su FanPage e visibilità, ti consiglio di usarlo per il tuo Brand solo se hai la possibilità di un budget da investire o se sei già “famoso”.

È inutile sprecare tempo ed energie: fai le scelte giuste e vedrai che le soddisfazioni arriveranno presto!



Iscriviti alla Newsletter

* indicates required

Cinzia Di Martino
Cinzia Di Martino
Mi definiscono (e mi definisco) una persona positiva, propositiva, decisa e ottimista (e anche chiacchierona). Sono laureata in informatica, ma ho una passione spropositata per blog, social media, marketing e web design.

23 Comments

  1. sara.giovannelli ha detto:

    Brava e chiara come sempre.

  2. valentina sala ha detto:

    Sono molto d’accordo con te, è inutile esserci male.
    Però, parlo nel mio caso, è difficile spiegare ai brand che la scelta di NON esserci è spesso più efficiente, in termini di risultati ottenuti e risorse impiegate.
    Credo ci sia una sorta di ansia da onnipresenza, sbaglio?

    • Cinzia Di Martino ha detto:

      Hai ragione @valentinasala:disqus: spiegarlo non è per niente semplice e capirlo è ancor più complicato di quanto si possa immaginare. Ma siamo sempre al solito discorso: un dentista può usare diversi tipi e relative quantità di prodotti.. Ma mica lo decide il paziente qual è il più adatto: lo decide sempre e solo il professionista (nella buona e nella cattiva sorte!) 😉

      ps. Si, confermo la tua ipotesi da “delirio di onnipresenza” ^_^

  3. Francesca Borghi ha detto:

    Ciao Cinzia,
    ne parlavo anche ieri sera al telefono.
    Ad un nuovo cliente non consiglierò di essere su tutti i social perchè il suo target non lo troverebbe.
    Ci guadagno meno? No, ci guadagno di più perchè il cliente sarà soddisfatto dell’investimento fatto e si fiderà di me.
    Punterò poi su altri investimenti strategici adatti per il suo business.
    Ognuno ha la sua strada ed ognuno ha il social giusto su cui puntare.
    Well done again socialsister 🙂

  4. Michela Martini ha detto:

    Un po’ di chiarezza, grazie.
    Secondo la tua suddivisione io dovrei puntare tutto su Pinterest. Ora come ora ci aggiungerei Google Plus dove ho ancora tutto da fare (sono partita con ritmo e costanza a inizio anno). Che ne pensi Cinzia? Ti pare ragionevole come scelta?

  5. Alessandro Pozzetti ha detto:

    Quoto, tutto!

    A proposito di Facebook (che amarezza di social ragazzi..) vi faccio notare che, nell’arco di 10gg prima delle ferie natalizie, 3 miei clienti su 5 hanno preferito investire il loro budget nella propria fanpage.

    Purtroppo, la mentalità che (ancora) aleggia in Italia è questa: tutti hanno un account Facebook, per cui io voglio essere visibile lì.
    Di primo impatto – e torno al tuo tema Cinzia – non capiscono quale possa essere il social più adatto al loro brand ma generalizzano e si focalizzano su quello più conosciuto/discusso.

  6. Daniela Muntoni ha detto:

    Ciao Cinzia, devo ringraziarti per il grosso aiuto…questo articolo mi ha aperto gli occhi su mille dubbi e mi ha aiutata a risolvere la più grossa difficoltà…riuscire a comparire nella prima pagina google

  7. Gianni Dei ha detto:

    Ciao Cinzia,
    Sono un Personal Trainer e da poche settimane sono online con il mio nuovo blog sul fitness. Ho scelto di sfruttare come Social di condivisione google+ e LinkedIn. Cosa ne pensi ?

    • Cinzia Di Martino ha detto:

      Gianni Dei ti ho cercato su Google, ma non ti trovo 🙁 Google+ può decisamente darti una spinta. Linkedin a livello professionale va bene, ma non so fino a che punto possa aiutarti “negli affari”.

      Eserciti in una struttura tua o per conto terzi? Di cosa parli nel tuo blog: consigli per la salute (tramite il fitness) o esercizi da fare (anche in casa)?

      Per poterti dare una risposta specifica devo prima capire chi sei, cosa sai fare e cosa vuoi fare da grande! ^_^

      Se ti va, puoi contattarmi in privato spiegandomi meglio la situazione, usando il modulo che trovi qui >> http://www.cinziadimartino.it/blog/contattami/

      Buona giornata 😉

  8. […] cava un ragno dal buco. Quindi si va di Ads! Probabilmente, in alcuni casi, si è anche scelto il social sbagliato per il proprio brand, come dice Cinzia Di Martino. Ma questa è un'altra […]

  9. LorenzoRenzulli ha detto:

    E Instagram? 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Powered by themekiller.com watchanimeonline.co