Rosa Giuffrè e il segreto del suo successo

Rosa Giuffrè e il segreto del suo successo

Intervista personale e professionale a Rosa Giuffrè: ambasciatrice della cultura-social, del cambiamento e del #comunicarepositivo come approccio alla vita
e al business. #Pinterest Addicted e @socialgnock co-founder, sogna un futurosemplice(.net) 😉

I tuoi contatti?

[Siti web e account social su cui sei attivo]

www.futurosemplice.net

G+ pagina futurosemplice: google.com/+FuturosempliceNet

G+ utente: google.com/+RosaGiuffrè

Twitter: @rosagiuffre

Pinterest: http://www.pinterest.com/rosagiuffre

Facebook fan page: www.facebook.com/futurosempliceblog

Facebook profilo personale: www.facebook.com/rosa.giuffre.blogger

Instagram: @futurosemplice

Youtube FuturoSemplice Channel

Vizi e virtù di Rosa
[Per la serie sono una donna, non sono una santa..]

Sono una persona molto inquieta. Anche il mio percorso professionale lo dimostra. Spesso questa tensione evolutiva  si sviluppa in una ricerca positiva delle mie passioni, in curiosità e soprattutto in creatività (che credo sia la caratteristica che più mi contraddistingue).  A volte mi rendo conto di essere molto esigente con me stessa. Quando ‘mi sto chiedendo troppo’  l’unica soluzione è chiudere tutto (connessione compresa) e farmi una bella camminata. L’equilibrio… ah quanto vorrei avere equilibrio.

Vizi e virtù di @RosaGiuffre
[Ovvero ciò che ti contraddistingue e definisce nel web 2.0]

Sono felice quando mi riconoscono per ‘Rosa-futurosemplice’, per quella che cerca di essere positiva, per la professionista che non dimentica mai che dietro a un account c’è sempre una persona. Nel mondo e in Italia, grazie a Dio, esistono belle persone e splendide realtà e io, nel mio piccolo, voglio dare voce a questo mondo anche nel mio lavoro.

Saggezza in pillole
[La tua citazione (famosa o non) preferita]

Internet e il mondo social non devono essere vissuti solo con finalità di business, sarebbe un approccio perdente in partenza, ma come una grande opportunità di intessere relazioni di valore che ti fanno crescere. Nonostante il presente più o meno complicato che ognuno di noi vive, credere in un #futurosemplice migliora la prospettiva con cui affronti la vita e quindi anche la sfera lavorativa. Il futuro ‘semplice’ è fatto di cose e di rapporti veri, di qualità ed essenziali (nati anche grazie al web!).

Per fortuna che c’è….
[La tua principale fonte di ispirazione]

La Fede! Molto del mio essere positiva e comunicativa (nonostante un percorso professionale e personale assolutamente duro e pieno di grossi imprevisti) è conseguenza di una ricchezza che ho trovato e trovo quotidianamente nel mio cammino personale di Fede. L’uomo è fatto di corpo e spirito, che per me è l’anima. Vanno curati e coltivati entrambi costantemente per poter essere persone che fanno la differenza.

Il tuo Blog è la meta preferita di..
[Chi sono i tuoi lettori ideali e cosa trovano di diverso dagli altri Blog]

Credo che i miei lettori amino i temi legati alla comunicazione strategica, alle mie sperimentazioni con Pinterest e a come trasferire la cultura social nelle PMI. Dai feedback che ricevo sui social, apprezzano lo stile pacato, positivo e mai urlato, mixato a un taglio narrativo che non dimentica mai l’aspetto sociale e umano. Parlo di web marketing, certo, ma c’è anche una sezione dedicata ai miei pensieri e alle mie esperienze personali  perché la vita va raccontata a 360°. C’è anche una categoria, #vitadafuturosemplice in cui intervisto utenti che hanno modo di raccontare la loro vita. Storie che a mio avviso vale proprio la pena di leggere (e su cui si accendono troppo poco i riflettori).

Su Twitter..
[Come gestisci la tua presenza e cosa cambieresti (e perché)]

I temi che tratto (strategia di comunicazione e social network) mi permettono di poter proporre i miei post anche a distanza di tempo. Sono una patita delle liste che mi permettono di conversare con altri colleghi e/o utenti a secondo del momento e del tema. Nel tempo libero mi piace seguire reality e commentarli.
Twitter a me piace così. Sono sincera. Mi ha permesso di entrare in contatto con molti professionisti. Se usato in modo garbato e non invasivo ti apre molte porte.

Su Facebook..
[Come gestisci la tua presenza e cosa cambieresti (e perché)]

Su Facebook ho una doppia presenza con profilo utente e con fan page.
Per ciò che riguarda il primo, pubblico contenuti professionali provenienti da blog di mio interesse, dal mio blog e legati alle mie passioni. Mi piace partecipare, commentare e dire la mia su situazioni che vivo quotidianamente, interagire e creare valore con quello che è il mio networking.

Sulla Fan page pubblico post e contenuti inerenti alla sfera professionale e mi lascio meno andare a commenti di tipo personale: il target è differente e più professional (ed è giusto che sia così).

Su Google+..
Anche su G+ ho scelto di avere il profilo personale e una pagina. Questa scelta, grazie alla gestione delle cerchie,  mi sta permettendo di potenziare la comunicazione definendo target precisi a cui segnalare i miei post. Ammetto che google è per me ora una pura sperimentazione, un mondo ancora da scoprire, per questo ho deciso di partecipare al corso #startconplus di Michaela Matichecchia che tu, Cinzia, conosci molto bene. Spero (e credo) di poter diventare ancora più efficace, staremo e starete a vedere!

Su Pinterest..
[Come gestisci la tua presenza e cosa cambieresti (e perché)]

Pinterest è stata da subito la mia passione. Immagini, colori, link, un mix dalle grandi potenzialità, ma che in Italia non è stato ancora percepito. Il perché, a mio avviso è molto semplice.

Pinterest propone funzioni che definirei basic: pubblichi una foto, ci metti una descrizione, la puoi linkare, conservare, puoi dare il tuo giudizio positivo (il like). Ha scorporato e implementato una funzione di facebook. Quindi? Dove sta la novità? Probabilmente di novità e differenza di tipo tecnico non ce ne sono, ed è proprio questo il bello! La differenza, il successo, il coinvolgimento avviene solo grazie al professionista e all’utente che lo utilizza.

Più avrai idee creative che mixano perfettamente attività online e offline (come eventi, contest ecc), più sarai vincente e avrai successo. Ciò che mi manca di più in Pinterest, è la possibilità di conversare direttamente con utenti che ti seguono o vuoi seguire, ma credo che prima o poi ci arriveremo.

Su Linkedin..
[Come gestisci la tua presenza e cosa cambieresti (e perché)]

Su Linkedin sono in contatto con professionisti e colleghi. Partecipo e condivido contenuti in gruppi specifici d’interesse professionale. Spesso lo utilizzo per ‘sbirciare’ i profili di aziende o clienti che mi appresto ad incontrare e questo è un grande aiuto per chiunque. Ti permette di prepararti. Trovo che le ultime implementazioni siano utili (possibilità di inserire preview di tipo visual) soprattutto per chi come noi si occupa di comunicazione. Non amo particolarmente gli endorsement perché li trovo uno scimmiottamento veloce dei ‘like’.

Su Slideshare..
[Come gestisci la tua presenza e cosa cambieresti (e perché)]

Attingo molti contenuti da slideshare. Lo trovo utile e concreto per imparare e trovare spunti per creare presentazioni originali: per la serie ‘se lui ha presentato il concetto così, io lo faccio diversamente’. Non è quindi un luogo dove copiare, ma farsi un’idea di ciò che è stato detto e come è stato detto per poter realizzare presentazioni uniche.

Su YouTube..
[Come gestisci la tua presenza e cosa cambieresti (e perché)]

#futurosemplice ha un canale in cui ho pubblicato e raccolto in diverse playlist alcuni miei interventi, presentazioni, slideshow inerenti a eventi che ho organizzato. Ho creato playlist tematiche per argomento (social network, Twitter, Brand identity…) nelle quali archivio video per me interessanti e che spesso uso anche durante le mie presentazioni. Trovo youtube comodo e completo. Senza appoggiarti ad altri tools, puoi realizzare, modificare, migliorare le tue presentazioni e il tutto è gestito in modo semplice e intuitivo.

Attrezzi del mestiere..
[Di quali strumenti di gestione e analisi non potresti fare a meno?]

Quelli che uso quotidianamente sono: Hootsuite, Google analytics, e Google Drive.
Utili anche tweetbinder.com, che permette degli analytics veloci in twitter o, se parliamo di posizionamento e SEO semrush che ti aiuta nell’analisi anche di siti concorrenti e Google page rank checker.
Esistono inoltre molti elementi aggiuntivi furbetti di Chrome che permettono di renderti la vita social più semplice. Un esempio è il plugin che ti permette di visualizzare il Klout di un utente direttamente in twitter.

Il segreto del tuo successo è..
[Un suggerimento da condividere con chi non è ancora arrivato “in cima”]

Non credo di essere una persona di successo. Essere noti non è sinonimo di successo. Quello che cerco di fare quotidianamente è cercare di non scendere a compromessi con i miei valori. Pubblico post e partecipo alle conversazioni sui social  se ho qualcosa da dire e sempre in modo propositivo. Credo che questo si percepisca ed è quello che chi mi segue apprezza. Chi si può definire ‘arrivato’? I social mi hanno permesso di entrare in contatto con grandi professionisti che stimo e dai quali imparo quotidianamente perché c’è sempre da imparare dagli altri, nel bene e nel male. Nel tempo infatti impari anche a selezionare le persone con cui relazionarti e questo è un passo fondamentale: percepisci chiaramente chi si avvicina a te per opportunismo, per sincera ammirazione o per suo personale interesse. Il mio consiglio è quello di non rinnegare sé stessi e di affrontare ogni giorno con positività e col sorriso, il rischio altrimenti è quello di accontentarsi della mediocrità. Costruirsi un’identità e un networking solido richiede tempo, quello giusto. Chi vive di espedienti viene smascherato in fretta perché il web rivela inesorabilmente ciò che sei, ti rende trasparente e soprattutto non dimentica nulla. Se fingi, prima o poi, si vedrà.

Ehi Cinzia, hai dimenticato di chiedermi..
[Come sai ho un’età! Se ho dimenticato di chiederti qualcosa di importante, per favore scrivimelo qui sotto 😉 ]

Quali sono i miei progetti?
Sta avendo un grande successo la community #socialgnock della quale sono admin insieme a Lorena Di Stasi e Valentina d’Amico. Nata quasi per gioco, si è trasformata in poco meno di un anno in un gruppo dalle grandi potenzialità e grazie alla partnership con alcuni grandi brand, ne sentirete delle belle.

Ho un sogno nel cassetto che si sta per realizzare, di quelli proprio belli, ma un po’ di scaramanzia non guasta. Se dico ‘seguitemi’ e incrociate le dita per me non ve ne pentirete.

E infine che dire?
Grazie Cinzia per questa opportunità auguro a te e a chi ha voluto leggere fin qui uno splendido #futurosemplice

 

E se ti è piaciuta l’intervista, have fun & share it! 😉

Quanto ti è piaciuto questo articolo?


Iscriviti alla Newsletter

* indicates required

Cinzia Di Martino
Cinzia Di Martino
Mi definiscono (e mi definisco) una persona positiva, propositiva, decisa e ottimista (e anche chiacchierona). Sono laureata in informatica, ma ho una passione spropositata per blog, social media, marketing e web design.
Shares

Powered by themekiller.com watchanimeonline.co