Pinterest: il Wedding Planner digitale

Pinterest: il Wedding Planner digitale

Organizzare (mentalmente) un matrimonio nei minimi dettagli senza mettere il naso fuori dalla porta?

Oggi si può fare: su Pinterest!


Pinterest ha commissionato uno studio alla Deep Focus per capire quanto l’attività di pin e repin sul mondo del matrimonio sia importante per i Pinners. I numeri che ne sono venuti fuori danno l’idea della portata dell’argomento:

  • ogni anno, 40 milioni di persone cercano (e salvano tra i loro) contenuti legati al wedding planning
  • ogni anno, 900 milioni di contenuti a tema wedding vengono salvati in giro tra le board dai Pinners
  • ogni anno, 378 milioni di ricerche effettuate su Pinterest sono legate al tema Wedding
  • 81% dei Pinners comincia a pianificare il giorno del matrimonio mentre è ancora single!

Se “eri” alla disperata ricerca di una fonte di ispirazione per trasformare il giorno più importante della tua vita nel giorno nell’evento perfetto di cui amici, parenti e conoscenti si ricorderanno a vita, hai trovato la tua strada: Pinterest! Ma se vuoi continuare a leggere l’articolo, fai pure ^_^

Se invece sei un wedding planner o hai un’attività strettamente connessa al mondo dei matrimoni, hai trovato pane per i tuoi denti: in quest’articolo, ti spiegherò come creare la migliore presenza su Pinterest!


Come funziona Pinterest

Partiamo (come sempre) dal presupposto che Pinterest è un discovery engine (cioè un vero e proprio motore di ricerca visual) che funziona come uno schedario, in cui le persone organizzano i contenuti, un po’ come funzionano i preferiti sui browser, ma con la comodità di una migliore organizzazione e il potere della condivisione.

Pinterest è stato chiamato social network, ma in realtà è il canale social in cui si socializza meno: i commenti sono davvero rari e gli “heart-it” (cuoricini) sono usati con parsimonia ma in compenso i repin (condivisioni) vanno alla grande! E che sia un social anomalo ce lo dimostra anche il fatto che, nonostante la possibilità di creare e collaborare con altri pinners su bacheche condivise, le persone preferiscono usare le board in uno stato di personale solitudine.

#1. Studia il tuo pubblico

Abiti da sposa, acconciature, decorazioni, addobbi floreali e biglietti d’invito sono alcune delle keyword più popolari su Pinterest. Da sempre.

E con il passare del tempo, Pinterest, studiando e analizzando i pinners e i loro gusti, si è trasformato nel perfetto Wedding Planner.

Chi pensa al suo giorno speciale ha un obiettivo, una sfida da vincere, un’unica idea in mente: trovare esattamente ciò che vuole! E ti assicuro che sa esattamente ciò che vuole. Il problema è che non lo sai tu!

Il primo passo che devi muovere va in direzione delle Buyer Personas, che detta così sembra quasi un’offesa, ma non lo è: devi metterti nei panni dei tuoi potenziali clienti, ragionare con la loro forma-mentis e trovare le soluzioni ai problemi che loro ancora non sanno di avere.

Ogni bacheca, ogni singolo pin, ogni contenuto che crei deve soddisfare un bisogno specifico, raggiungere un obiettivo mirato, permettere ai tuoi clienti di vincere la loro sfida.

 

#2. Identifica le keyword

Adesso viene il bello: devi buttare giù (su carta!) la lista delle keyword che ti permetteranno di comparire “con naturalezza” tra i risultati, mentre le persone sono intente nelle loro ricerche. E ovviamente, per non sprecare l’occasione, il tuo contenuto visuale dovrà essere assolutamente da urlo e attirare gli occhi (e stuzzicare la curiosità) di tutti!

La lista delle keyword ti servirà per definire i nomi e le descrizioni delle bacheche e dei contenuti che condividerai su Pinterest.

Tips&Tricks : puoi cominciare a giocare dalla parola matrimonio e il nome della località, lo stile (rustico, vintage, tradizionale, ecc), le decorazioni, gli abiti per lei e per lui, le bomboniere, la torta, i regali, gli addii al celibato e al nubilato, le location, le acconciature, la manicure, il trucco, le scarpe adatte, la musica, il menu e… continua tu!

#3. Configura il tuo account Pinterest

Per fare le cose con tutti i crismi, devi partire da un Account Business (e non un profilo personale!), quindi hai due possibilità:

  • crei un account business da qui business.pinterest.com oppure
  • mentre sei loggato, converti il tuo attuale profilo in account (ti basterà seguire il link indicato prima e seguire le istruzioni).

E adesso non ti rimane che riempire tutti i campi richiesti, ricordandoti soprattutto di usare le keyword nella bio , evitando di geolocalizzare eccessivamente il tuo raggio d’azione: per l’indirizzo e i dati di contatto usa il sito web!

Ricordati di verificare il sito , un’ottima pratica per il tuo (personal) brand.

Come verifico l’url del mio sito?

. Accedi al tuo account Pinterest

. Clicca su Impostazioni

. Alla voce Sito Web inserisci l’url del tuo sito

. Clicca sul pulsante Verifica

 

E poi attiva i Rich Pin , cioè pin arricchiti di dettagli importanti; in particolare, nel caso di articoli, contengono il titolo, l’autore e una breve descrizione del pezzo, in modo da solleticare l’interesse di potenziali clienti.

Come attivo i Rich Pin?

. Scarica e installa il plugin  Yoast WordPress SEO

. Nella pagina principale di gestione del plugin, clicca sul tab Social

. Assicurati di spuntare la voce Add Open Graph meta data (in alto nella pagina)

. Verifica la condizione sulla pagina per gli sviluppatori

. Inserisci un url valido dal tuo sito/blog

. Clicca sul pulsante per la validazione

. Attendi il riconoscimento da parte di Pinterest

#4. Crea Board e contenuti

E adesso si parte! Crea bacheche interessanti e utili in cui pinnare i contenuti del tuo blog e repinnare quelli altrui. Da cosa partire? Semplice: dai tuoi punti di forza e mostra alle persone cos’hai da offrire!

Pinterest: il Wedding Planner digitale

Parla delle tue Destination da sogno.

Crea relazioni e collaborazioni con le attività locali, repinnando i loro contenuti.

Mostra quanto sei cool, con i pin dal tuo blog.

Sii una risorsa utile: condividi, ad esempio, giochi e idee e ispirazioni per tenere occupati i bambini durante un matrimonio.

Ispira: per esempio mostrando acconciature, repinnando contenuti da altri siti o siti di attività con cui collabori.

Pensa alle nicchie: oltre gli sposi c’è di più… ad esempio, abiti e accessori per la mamma della sposa.

Mostra la tua unicità: direttamente del tuo blog, pinna contenuti personalizzati per eventi che ti hanno vista alla guida, con successo!

FOOD

Suggestioni creative: c’è qualcosa di meglio delle wedding cake o delle decorazioni floreali che i tuoi collaboratori sanno realizzare?

5. Rispetta il Calenderest

E infine non perderti tra le pubblicazioni possibili e tieni traccia dei numeri ottenuti: ti invito a scaricare il Calenderest 2017 in modo da avere sotto controllo ciò che può funzionare meglio, mese dopo mese (oltre ovviamente gli evergreen!). 


Queste ovviamente sono alcune linee guida, poi c’è tanto spazio per creatività e fantasia! Un ottimo esempio è quello del brand David’s Bridal che si è addirittura inventato un quiz sul suo sito (geniaccio!): è sufficiente rispondere ad alcune domande e, in 3 minuti netti, la futura sposa si trova sul suo profilo una bacheca dedicata al suo giorno speciale con alcuni contenuti assolutamente in linea con i suoi gusti!

 

E adesso a te la parola: se non lo hai già fatto, segui tutti i passi indicati e poi fammi sapere se le cose sono migliorate. Nel frattempo Have Fun & Share It 😉

Quanto ti è piaciuto questo articolo?


Iscriviti alla Newsletter

* indicates required

Cinzia Di Martino
Cinzia Di Martino
Mi definiscono (e mi definisco) una persona positiva, propositiva, decisa e ottimista (e anche chiacchierona). Sono laureata in informatica, ma ho una passione spropositata per blog, social media, marketing e web design.
Shares

Powered by themekiller.com watchanimeonline.co