Facebook detta le nuove regole nel gioco d’affari

Facebook detta le nuove regole nel gioco d'affari

immagine: connectmediablog.wordpress.com

Solo due giorni fa, le linee guida di Facebook sono state modificate e ai più attenti è subito saltata all’occhio la novità eclatante, che nessuno si aspettava.

Fino al 20 marzo nelle linee guida per le cover di Facebook si leggeva che le cover non potevano includere:

1. immagini con più del 20% di testo;

2. informazioni relative a prezzi o possibili acquisti;

3. informazioni di contatto (quali ad esempio sito web, email e altre);

4. riferimenti e inviti a Like o Share (o frecce che indicassero uno dei tab);

5. call to action di ogni genere.

Le nuove linee guida prevedono come unica restrizione che le cover non possono includere immagini con più del 20% di testo. Delle altre restrizioni non ci è più traccia alcuna. Sembra dunque lecito e legittimo per i brand l’utilizzo della cover per affari, invitando gli utenti al Like, allo Share, a visitare il sito, a pubblicizzare i prodotti di punta.

E la domanda sorge spontanea: secondo voi, in che misura la mancanza di queste restrizioni potrà influire sugli affari?



Iscriviti alla Newsletter

* indicates required

Cinzia Di Martino
Cinzia Di Martino
Mi definiscono (e mi definisco) una persona positiva, propositiva, decisa e ottimista (e anche chiacchierona). Sono laureata in informatica, ma ho una passione spropositata per blog, social media, marketing e web design.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Powered by themekiller.com watchanimeonline.co