Ecco come un brand online può esaltare i 5 sensi

Ecco come un brand online può esaltare i 5 sensi

immagine: pinterest.com

Giorni fa ho preso parte ad una scolastica passeggiata ecologica: è stata un’esperienza davvero fantastica. Mi sono ritrovata nel bel mezzo di un boschetto (vicino casa, ma a me del tutto sconosciuto) pieno di profumi e suoni quasi dimenticati.

Ho attraversato nell’ordine un ponticello di legno, sotto cui scorreva un piccolo ruscello; poi un piccolo aranceto profumato; uno stretto sentiero scavato in mezzo a due siepi di lavanda (i bimbi presenti lo hanno denominato il sentiero del solletico!); fino a giungere infine a dei meravigliosi cespugli di more.

Le more avevano lo stesso gusto di quelle che mangiavo da piccola quando andavo in campagna dai miei nonni. Mangiarle mi ha riportato alla mente tanti bei ricordi. Ma l’arrivo di una fitta nebbia improvvisa mi ha riportata alla realtà. Tra i partecipanti alla passeggiata serpeggiava il panico: come faremo adesso a tornare alle macchine?

Per mia (nostra) immensa fortuna, i bambini sono più svegli e attenti di noi! Hanno avuto un’idea geniale: per tornare al punto di partenza, sarebbe stato sufficiente rivivere (a ritroso) gli stimoli che i nostri sensi ci avevano regalato. Giustissimo! E così ci siamo rimessi in marcia e..

– il tatto ci ha permesso di trovare il “sentiero del solletico” profumato alla lavanda

– l’olfatto ci ha guidato poi fino all’aranceto profumato

– l’udito ci ha riportato al ponticello di legno grazie alla presenza del ruscello.

E così siamo tornati a casa sani e salvi e possiamo parlare di un’esperienza esaltante in tutti i 5 sensi, che nessuno di noi dimenticherà mai!

E voi.. riuscite a dare un’esperienza simile al vostro pubblico? Un’esperienza sensoriale forte e chiara che vi permette di guidare il pubblico fino a voi e che lo faccia sentire al sicuro ogni giorno, tutti i giorni? Ci vuole carattere.

Lo so cosa state pensando: che solo una pazza parlerebbe di esperienze sensoriali ne l web 2.0. E forse avete ragione.. o forse no. Sta di fatto che con gli strumenti a nostra disposizione possiamo davvero raggiungere i 5 sensi e vi mostro come:

1. Vista: con Slideshare possiamo creare contenuti attraenti ed ammalianti, intrisi della nostra personalità e immediatamente attribuibili a noi per i colori o per i caratteri utilizzati o per la riconoscibilità del logo [se non lo avete ancora fatto, andate a guardare le presentazioni di HubSpot e capirete di cosa sto parlando].

2. Udito: con YouTube o il PodCasting possiamo condividere contenuti utili e mostrare le nostre competenze (oltre che la nostra simpatia).

3. Olfatto: la valenza del Blog è doppia (solo??), ci permette di mostrare quanto “abbiamo fiuto” nel nostro campo e riuscire a far riconoscere il nostro stile già dalle prime parole di un articolo.

4. Gusto: Pinterest è il social meglio legato all’esperienza sensoriale del gusto, ovviamente parliamo di gusto estetico; ancora una volta, definito uno stile  questo sarà riconoscibile e riconosciuto da chi ci segue e dovremo essere bravi abbastanza da far venire quel certo languorino senza mai saziare del tutto..

5. Tatto: Facebook, Twitter e Google+ infine devono essere utilizzati con tatto e misura e servono a far toccare con mano chi siamo davvero, grazie alle conversazioni e alle interazioni con il pubblico.

E tu stai risvegliando ed esaltando i 5 sensi del tuo pubblico? Pensi ancora che io sia pazza? 🙂

Quanto ti è piaciuto questo articolo?


Iscriviti alla Newsletter

* indicates required

Cinzia Di Martino
Cinzia Di Martino
Mi definiscono (e mi definisco) una persona positiva, propositiva, decisa e ottimista (e anche chiacchierona). Sono laureata in informatica, ma ho una passione spropositata per blog, social media, marketing e web design.
Shares

Powered by themekiller.com watchanimeonline.co