E il tuo personal brand è doppiato “alla polacca”?

Il tuo personal brand è doppiato in Polonia?

immagine: pinterest.com

Avete mai visto un film su un’emittente polacca? Io sì ed è stata un’esperienza tragicomica.

Sono rimasta senza fiato quando, davanti alla scena madre di Ghost (per di più con l’audio della versione originale in sottofondo), una voce maschile, inespressiva e monotona, doppiava i dialoghi originali.

E’ stato proprio in quel momento che ho realizzato quanto sia difficile il mestiere di doppiatore, che ho  apprezzato la professionalità  dei doppiatori (spesso anche attori) italiani, che ho provato a giocare a mettermi nei panni di un doppiatore: un istrione, un trasformista capace di ricoprire il ruolo di primario di neurochirurgia al mattino, di psicopatico assassino il pomeriggio e simpatico supereroe di un cartone animato la sera. Emozionandoci in ogni veste.

E proprio ieri, guardando l’ennesimo cartone animato e subendone in pieno il fascino, riflettevo sulla stretta connessione tra il mondo dei doppiatori e dei community manager.

I profili social danno voce al tuo personal Brand e, come sappiamo, se vuoi sopravvivere nella giungla web 2.0 devi essere sempre pronto a raccontare, divertire, emozionare. Sembra facile, ma non lo è: per niente!

L’autogestione dei profili social rischia di dare al pubblico le stesse emozioni di un film doppiato in Polonia.. e un personal brand monotono ed impersonale ha vita breve online (e vita mediocre offline).

Un community manager è un professionista camaleontico che riesce ad emozionare e ad esaltare tutti i sensi degli utenti, sia che si parli di cibo o di energia alternativa o di chiodi e viti, proprio come i doppiatori nostrani (ma anche gli americani non scherzano!); conosce tempi, modi e strumenti di gestione dei vari social network e ne riesce a sfruttare appieno tutte le potenzialità.

Ora, tu sei il produttore del tuo personalissimo film – il tuo personal Brand – e sei ovviamente libero di spendere il tuo tempo e i tuoi soldi come meglio credi.. ma ti chiedo: quante volte hai rivisto il tuo film preferito? E se fosse stato doppiato “alla polacca”, quante volte lo avresti visto?

 

ps. I miei film preferiti sono “Pretty Woman” e l’ho visto solo 12 volte (ma lo rivedrò ancora) e “Cattivissimo Me” e l’ho visto 17 volte (e i miei figli lo vorranno vedere ancora e ancora..). Doppiati “alla polacca” li avrei visti a stento una volta!

Quanto ti è piaciuto questo articolo?


Iscriviti alla Newsletter

* indicates required

Cinzia Di Martino
Cinzia Di Martino
Mi definiscono (e mi definisco) una persona positiva, propositiva, decisa e ottimista (e anche chiacchierona). Sono laureata in informatica, ma ho una passione spropositata per blog, social media, marketing e web design.
Shares

Powered by themekiller.com watchanimeonline.co