Come usare Google+ per migliorare il posizionamento

Come usare Google+ per migliorare il posizionamento

Se vuoi migliorare il tuo posizionamento nei risultati di ricerca, faresti bene ad imparare al più presto come usare Google+ e ti spiego i motivi principali.

Oggi mi sono imbattuta in un articolo molto utile di socialmediaexaminer.com (3 Ways to Use Google+ to Increase Search Rankingsche spiega quali sono i tre motivi per massimizzare la nostra presenza su GooglePlus e perché questo sia così importante dal punto di vista SEO.

Ho pensato potesse essere utile a qualcuno una traduzione personalizzata dell’articolo, visto che ho avuto modo in quest’ultimo mese di verificare la validità degli argomenti proposti.

In breve, James Thomas, sostiene che se vuoi migliorare il tuo search ranking devi puntare su GooglePlus (e chissà perché a questo c’avevamo pensato un po’ tutti). Il motivo per cui Google+ è una miniera d’oro per il/lo/la/i/gli/le SEO è prettamente tecnico: i suoi link il primo link aggiunto ad un post sono è di tipo DoFollow (ovvero sono una sorta di garante della qualità del tuo sito per i motori di ricerca).

E adesso passiamo alla pratica: come puoi migliorare il tuo posizionamento?

1. Ottimizzare Google+ Page e Profilo

Quattro sono le operazioni da eseguire per raggiungere il successo. Non abbandonare la lettura proprio adesso; alcuni termini potranno sembrarti ostici, ma cercherò di rendere tutto il più semplice possibile: parola di lupetta!

Configurare il SEO TITLE: ovvero il nome della tua G+ Page o del tuo Profilo. Utilizza il nome del tuo (Personal) Brand e nient’altro.

Configurare il CUSTOM PAGE URL: ovvero come evitare di farsi venire un ictus cercando di ricordare a memoria l’id numerico affibbiatoci da G+, trasformandolo nel nome del nostro (Personal) Brand.

[Per modificarlo, vai nella sezione Informazioni della tua pagina o profilo; vai alla sezione Link; troverai il tuo URL di Google+; cliccando sull’url, Google+ ti chiederà di convertire l’attuale url in uno personalizzato].

Configurare la SEO META DESCRIPTION: è costituita dal tuo motto e dalla prima parte della tua descrizione. In pratica, fa che i primi 160 caratteri siano un surrogato delle tue capacità, conoscenze e professionalità.

[Per modificarla, vai nella sezione Informazioni; vai nella sezione Storia; clicca sul link Modifica, presente sotto le voci Motto e Mi presento; modifica il testo e clicca su Salva].

Configura i LINK: i link che condividi dalla tua GooglePlus Page o Profilo hanno un peso notevole… perché condivisi da G+! E allora assicurati di avere una lista completa di backlink profile.

[Per modificarla,  vai nella sezione Informazioni della tua pagina o profilo; vai alla sezione Link; clicca sul link Modifica; modifica il testo e clicca su Salva].

Configura la tua Google AuthorShip: è di certo il fattore più importante (e tu lo sai) che parla a tu per tu con Google e gli dice con esattezza quali sono i tuoi contenuti. E non devo dirtelo io che nei risultati i contenuti con profilo verificato occupano posizioni più alte di quelli appartenenti a profili non verificati, vero?

Esistono due modi per configurare l’AuthorShip:

  • se hai un’email correlata al tuo sito (es. tuonome@tuosito.it), vai alla pagina di GooglePlus Authorship e registrati per la verifica
  • altrimenti includi il collegamento al tuo profilo GooglePlus nella tua biografia in ogni sito per cui scrivi, utilizzando questo formato:
    <a href=“[profile_url]?rel=author”>Google</a>

2. Pubblicare contenuti

Con una pagina o un profilo configurati al meglio e conl’AuthorShip configurata, puoi cominciare ad utilizzare al meglio G+, ricordando sempre che Content is the King ! E allora prima di pubblicare, leggi le regole del post perfetto ed evita i 7 errori comuni.

[infografica] Guida al post perfetto su Google Plus

Photocredit: cinziadimartino.it

3. Misura i risultati

E dopo tutti questi sforzi, è giunta l’ora di tracciare i risultati dei post che hai pubblicato! Puoi utilizzare Google Analytics per assegnare ad ogni post che vuoi un URL personalizzato e tracciare così le relazioni tra SEO, posizionamento, +1 e altri segnali social.

 

E adesso non ti rimane che goderti i risultati 😉 Spero che questo articolo ti sia stato utile!

Quanto ti è piaciuto questo articolo?


Iscriviti alla Newsletter

* indicates required

Cinzia Di Martino
Cinzia Di Martino
Mi definiscono (e mi definisco) una persona positiva, propositiva, decisa e ottimista (e anche chiacchierona). Sono laureata in informatica, ma ho una passione spropositata per blog, social media, marketing e web design.
Shares

Powered by themekiller.com watchanimeonline.co