Come fare marketing e guadagnare su Pinterest

immagine: moolahblogger.com

Pinterest non si ferma, continua la sua ascesa al potere iniziata proprio un anno fa. I suoi seguaci spendono il 70% in più rispetto ai “colleghi” di altri social network.  Ogni mese Pinterest conta ben undici milioni di visitatori unici. Non ti sembrano ottimi motivi per cominciare a potenziare la tua strategia di pin-marketing?

E allora mettiamoci immediatamente al lavoro per ottimizzare e sfruttare al meglio la tua presenza: i profitti non tarderanno ad arrivare.

#1. Verifica la tua pagina. Ciò ti permette di visualizzare l’url del tuo sito web direttamente sul tuo profilo.

#2. Crea infografiche semplici. E’ sufficiente creare un’immagine in stile “prima e dopo” l’utilizzo dei tuoi prodotti o servizi.

#3. Primo obiettivo: fatti repinnare! Il repin dei tuoi contenuti rimarrà per sempre nelle lavagne altrui, il che si traduce in maggiore visibilità per te e il tuo business.

#4. Mostra i prezzi. E’ stato dimostrato che i pin dei prodotti/servizi in vendita converte il 36% in più rispetto agli altri. [n.d.a. Per apporre il prezzo ad un prodotto, è sufficiente inserire nella descrizione il simbolo $]

#5. Personalizza le tue immagini. Prima di pubblicare i tuoi contenuti, aggiungi alle tue immagini l’url del tuo sito o la tua email: chiunque guarderà l’immagine saprà a chi appartiene il prodotto/servizio in questione.

#6. Offerte e promozioni. Una Call-To-Action accattivante su Pinterest può generare engagement fino a 80 volte più che su Facebook.

#7. Cura le descrizioni. Utilizza nelle descrizioni una o più parole chiavi più famose e ricercate: recipe, chicken, minutes, bake, cake, cheese e cut. Gioca di fantasia e fatti trovare. [n.d.a. Inserisci anche frasi chiave per migliorare il SEO]

#8. Divertiti e diverti. Frasi simpatiche, che ispirano, immagini buffe: non pinnare solo contenuti “in giacca e cravatta”. Mostra il lato umano del tuo business.

#9. Sii Local. Dedica una lavagna alla tua città per attirare l’attenzione geolocalizzata.

#10. Vince il più lungo. Strano a dirsi (almeno per me, visto che non le tollero) ma è stato dimostrato che le immagini più lunghe sono quelle che generano più repin. Sappi che hai solo un limite: le immagini non devono essere più larghe di 554 px. Per la lunghezza.. hai tutto lo spazio che vuoi!

E tu come hai gestito finora la tua pagina business su Pinterest? E quali risultati hai ottenuto?

PS. Raccontaci la tua esperienza nei commenti, se ti va 🙂



Iscriviti alla Newsletter

* indicates required

Cinzia Di Martino
Cinzia Di Martino
Mi definiscono (e mi definisco) una persona positiva, propositiva, decisa e ottimista (e anche chiacchierona). Sono laureata in informatica, ma ho una passione spropositata per blog, social media, marketing e web design.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Powered by themekiller.com watchanimeonline.co