4 cattive abitudini da evitare su Facebook

Ogni giorno vedo cose su Facebook da far accapponare la pelle. È arrivato il momento di dire basta alle cattive abitudini, una volta per tutte!

7 cattive abitudini da evitare su Facebook

Photocredit: cinziadimartino.it

Al primo accesso mattutino su Facebook, mi ritrovo in media una cinquantina di inviti ad eventi, una ventina di messaggi privati con contenuti discutibili e una trentina di notifiche di tag su immagini di PMI di cui non conoscevo l’esistenza.

E a quanto vedo e leggo in giro su Facebook non sono l’unica a dover sopportare queste pessime abitudini. Dì la verità: anche tu subisci questa violenza psicologica ogni giorno?

Beh, io direi che è giunto il momento di spiegare una volta per tutte quali comportamenti bisogna evitare sui social per non risultare invadenti e poco professionali. Pochi punti, 4: semplici ed immediati!

1. Richiedere il Like alla FanPage

Mai, mai e poi mai pubblicare sulla bacheca personale o inviare come messaggio privato la classica richiesta “Clicca su Mi piace”. È una scocciatura fastidiosissima: chi ti ha autorizzato a scrivere sulla mia bacheca? perché dovrei cliccare sul Mi piace della tua FanPage? Di solito la mia reazione a queste richieste è.. nervosismo e fastidio e tanta voglia di avere a disposizione un pulsante Dislike, così da completare l’opera nel modo migliore possibile.

L’approccio corretto: inviare un messaggio privato, personalizzato ed educato in cui spiegare chi sei, cosa vuoi, perché potrei essere interessato alla tua FanPage e invitarmi a dare un’occhiata. Un po’ come si fa nella vita reale 😉

 2. Inviare un messaggio di massa

Non solo mi contatti per richiedermi il Mi piace o il voto ad un contest, per darmi un’informazione non richiesta, ma lo fai anche tramite un messaggio privato inviato contemporaneamente a tutti i tuoi contatti? In momenti del genere vorrei ben altro che un semplice Dislike!! La mia prima reazione è cliccare su  “Abbandona la conversazione”.. perché sono un tipo pacifico ma potrei fare di peggio, credimi) e, manco a dirlo, da me non avrai nulla.

L’approccio corretto: non utilizzare mai i messaggi di massa!

3. Invitare ad eventi tutti i contatti

[Questa è l’abitudine che non tollero!] Vediamo di capirci: tu hai una PMI a Bolzano, io mi trovo a duemila chilometri da te.. per quale motivo mi inviti all’evento “Corso base di CakeDesign”? Mi sembra ovvio che non potrò esserci, o no?

L’approccio corretto: selezionare tra i contatti quelli che geograficamente potrebbero essere in grado di partecipare al tuo evento, sarebbe già un bel passo avanti. Informare via messaggio privato dell’organizzazione di tale evento e relativo link per decidere in autonomia se partecipare o meno, sarebbe il top!

4. Taggare a casaccio nelle promozioni

Per aumentare la visibilità dei post, usi questa barbara strategia? Spero per te che non entri in vigore la legge del taglione.. saprei io in che immagini taggarti!

L’approccio corretto: l’uso dei tag è consentito solo nel caso in cui la persona taggata sia fisicamente presente nell’immagine o direttamente legata ad essa.

[Tweet “Break the bad habits and make better ones.”]

Le abitudini, dicono alcuni, non dovrebbero esistere. Se poi sono anche pessime abitudini, dico io, meglio combatterle e trasformarle in buone.

 

Nella mia lista c’è la cattiva abitudine che non sopporti: qual è? Non l’ho menzionata: suggeriscimela nei commenti 😉

 

Quanto ti è piaciuto questo articolo?


Iscriviti alla Newsletter

* indicates required

Cinzia Di Martino
Cinzia Di Martino
Mi definiscono (e mi definisco) una persona positiva, propositiva, decisa e ottimista (e anche chiacchierona). Sono laureata in informatica, ma ho una passione spropositata per blog, social media, marketing e web design.
Shares

Powered by themekiller.com watchanimeonline.co