5 errori da evitare nella gestione di una fan page di Facebook

5 errori da evitare nella gestione di una fan page di Facebook

immagine: pinterest.com

Sei un blogger? Hai un’azienda? Sei nel business? Allora sicuramente sarai anche presente sui Social Media! Twitter, Google+, Pinterest e Facebook sono i network più degni di nota per incrementare il tuo giro d’affari ed entrare in contatto con potenziali clienti, ma..

..ciò che davvero può fare la differenza è la fan page di Facebook! Pensaci un attimo: quante persone che conosci sono presenti su Facebook? Quanti tra di loro sono (o potrebbero essere) tuoi clienti? E quanti tra i loro amici (e amici degli amici) potrebbero essere interessati ai tuoi prodotti/servizi?

Ma gestire e amministrare una fan page non è così semplice come sembra: spesso per raggiungere i primi cento “Mi piace” ci vuole il quadruplo dell’impegno e del tempo necessario per i successivi mille! Puntare sul visual content è di certo corretto, ma non è detto che basti: gli utenti interagiscono con le fan page in modi diversi.

Vediamo quali sono i 5 errori comuni da evitare nella gestione di una fan page su Facebook e qualche suggerimento su come migliorare la situazione.

#1. Pubblicare e scomparire. La gente adora parlare (e anche tanto). Anche tu devi essere parte attiva della conversazione: attira gli utenti, rispondi ai commenti, ringrazia i fan, fai domande, commenti i post altrui; insomma partecipa alla vita social!

#2. Parlare solo di te stesso. Tra tutti è il peggior errore che si possa fare! Per definizione i social media non sono apparati egocentrici e i suoi abitanti poco tollerano chi non comprende questo concetto basilare. Per attirare e incrementare il numero di fan è fondamentale pubblicare contenuti interessanti, rilevanti e utili: pubblica contenuti di altre persone o fan page, racconta storie di successo.

#3. Pubblicare contenuti di un solo tipo. Le fan page che pubblicano contenuti di un solo tipo (ad esempio, link al blog o immagini) diventano ben presto noiose e (cosa peggiore) abbandonate. Dai un’occhiata alle fan page dei brand che segui su Facebook: i contenuti sono variegati e interessanti e le pagine sempre piene di conversazioni e commenti. Prendi spunto e.. crea i tuoi contenuti visuali e condividi anche quelli di altri e non dimenticare di fare domande per dar vita a nuove interazioni.

#4. Pubblicare link senza testo. Quando pubblichi il link all’ultimo articolo scritto sul tuo blog o quando vuoi condividere il link ad un articolo interessante secondo te, non dimenticare di spiegare agli utenti perché possa essere utile leggerlo.. e chiedine la condivisione o l’interazione nei commenti.

#5. Mancanza di contenuti personalizzati. Facebook da solo non può bastare: non puoi pensare di improntare tutto sulla presenza su Facebook. Devi investire tempo, capacità e risorse per la creazione di contenuti di varia natura per cercare di abbracciare il maggior numero di utenti: video e presentazioni, articoli per il blog, un sito curato e completo, email marketing, infografiche e istruziografiche e quant’altro possa interessare i tuoi (potenziali) fan.

Suggerimento a margine: un altro errore da evitare senza ombra di dubbio è parlare di politica o di religione: meglio cercare di essere neutrali e non offensivi nei confronti di nessuno!

Di seguito un promemoria in formato presentazione dei contenuti appena presentati: feel free to share with your friends!

[slideshare id=20023003&doc=5mistakestoavoidonfb-130426080604-phpapp02]



Iscriviti alla Newsletter

* indicates required

Cinzia Di Martino
Cinzia Di Martino
Mi definiscono (e mi definisco) una persona positiva, propositiva, decisa e ottimista (e anche chiacchierona). Sono laureata in informatica, ma ho una passione spropositata per blog, social media, marketing e web design.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Powered by themekiller.com watchanimeonline.co