3 ragioni per cui i clienti non tornano nel tuo ecommerce

3 ragioni per cui i clienti non tornano nel tuo ecommerce

immagin: thefrugalmodel.com

Conoscete il modo di dire “l’assassino torna sempre sul luogo del delitto”? Sappiate che la regola non vale per i clienti di un E-commerce: molti infatti acquistano una sola volta da un sito e poi si volatilizzano nel nulla. Ma perché?

Puoi aver offerto un prodotto unico, ma non sei stato in grado di dar loro una buona ragione per tornare ad acquistare da te. O può essere colpa della poca usabilità del tuo sito o delle poche informazioni specificate o ancora di un poco chiaro processo di acquisto.

Ma niente paura: esiste un valido metodo di fidelizzazione dei visitatori e si chiama personalizzazione, ovvero utilizzare ciò che conosci dei tuoi visitatori per creare esperienze uniche per ognuno di loro. Questo metodo può essere semplice o molto complesso, dipende da ciò che ti interessa. In entrambi i casi è meglio che ignorare la situazione.

E allora per migliorare le tue vendite e battere i concorrenti, utilizza test e personalizzazioni per evitare i 3 errori più comuni nella gestione di un E-commerce.

1. Non aggiornare i contenuti del sito.
Le aziende preferiscono spendere grandi somme di denaro ogni anno per ristrutturare un sito, invece di tenere aggiornato quello che hanno. In realtà, questi cambiamenti non fanno altro che far sentire i clienti alienati e confusi.
In più, le aziende non tendono a risolvere i problemi, mentre basterebbe osservare i comportamenti dei clienti per capire le reali falle di un sito E-commerce e migliorare l’esperienza. Infine, ma non in termini di importanza, sarebbe buona regola aggiornare regolarmente i contenuti del sito e minimizzare le eventuali differenze tra l’E-commerce e il/i negozio/i reale/i.

2. Accesso negato a dispositivi mobili e tablet.
Oggi è di fondamentale importanza l’utilizzo di un sito Responsive, visibile e navigabile da ogni dispositivo senza limitazioni. Immaginate quanto possa essere snervante essere abituati alla navigazione di un sito e dover ricominciare daccapo per reimparare la navigazione su tablet o mobile.

3. Utilizzo errato di landing page.
Landing page ottimizzate sono lo step più importante per il raggiungimento dei tuoi obiettivi: la vendita. Ma la migliore landing page è quella che si adatta ai clienti: diventa fondamentale quindi conoscere esattamente le preferenze dei clienti per poter interagire al meglio e raggiungere gli obiettivi prefissi con il minimo sforzo.

E tu sei riuscito a far tornare i tuoi clienti sul tuo sito E-commerce?

[source: socialmediatoday.com]



Iscriviti alla Newsletter

* indicates required

Cinzia Di Martino
Cinzia Di Martino
Mi definiscono (e mi definisco) una persona positiva, propositiva, decisa e ottimista (e anche chiacchierona). Sono laureata in informatica, ma ho una passione spropositata per blog, social media, marketing e web design.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Powered by themekiller.com watchanimeonline.co